#AutoClassica riparte a Milano. Weekend in fiera. Ci vediamo sabato a parlare di #AlfaRomeo

Un record Milano AutoClassica lo ha già battuto. E’ il primo appuntamento europeo post lockdown dedicato al meglio dell’automobilismo classico e sportivo. Va dato a atto ad Andrea Marini di aver avuto coraggio ad insistere, organizzando con il polo fieristico di Milano Rho un percorso di visita in tutta sicurezza. Quella che scatta domani è la decima edizione di una appuntamento che negli ultimi anni batteva i record di presenze e di transazioni. Quest’anno quei record non verranno avvicinati, ma ci sarà comunque da divertirsi. Noi,alle se volete, ci vediamo sabato alle 12 allo stand Aci dove l’Automobile ha organizzato un talk sull’Alfa Romeo in Formula1. Ne parlerò partendo dal mio libro insieme a tanti ospiti. Alle 17 poi ricorderemo GiorgioNada, editore gentiluomo con i motori nel sangue

Cinque  le anteprime nazionali  di questa decima edizione: Alpine A110S “Color Edition” accanto ad Alpine A110 Legende GT , entrambe in Serie Limitata di 400 esemplari;  Bentley Continental GT V8 Convertible l’elegante Granturismo per eccellenza adatta a tutte le stagioni e realizzata interamente a mano ; Bentley nuova Bentayga V8 First Edition, dove l’evoluzione stilistica sposa l’evoluzione in chiave hi-tech; Mazda MX-5 100th Anniversary Special Edition, l’edizione celebrativa realizzata per il centenario del marchio.

I Partner della decima edizione  che interverranno con tutto il meglio della loro produzione passata ed attuale sono Alpine, Bentley, BMW Club Italia, Lamborghini Milano, Mazda, McLaren, Musei Ferrari, Pagani e Porsche Classic Partner Milano Est.

L’Alfa Romeo Villa d’Este

Una sorprendente selezione di auto, intitolata “NATE PER CORRERE” racconta un pezzo di storia del Rallysmo internazionale con le più belle livree ufficiali, dalla FIAT 131 Abarth Olio Fiat alla LANCIA Delta Martini, passando attraverso pezzi unici guidati da piloti del calibro di Kankkunen o Markku – inclusa l’indimenticabile Lancia Safari 037 dell’84 protagonista di una sfida in coppia con Alen – mai visti dal vivo al di fuori dei grandi Meeting Internazionali. E come non emozionarsi di fronte alla LANCIA Delta REPSOL ex Carlos Sainz, l’ultima auto ufficiale ad aver corso nel mondiale rally nel 1993 che vide il duo Sainz-Moya classificarsi al secondo posto del Rally di Sanremo: una vittoria amara che venne revocata due mesi dopo per controllo benzina risultato irregolare.  Viene anche celebrato il 40 anniversario della Renault 5 Maxi Turbo con la presenza di una rarissima Tour de Corse. Auto con palmares che approdano a Milano AutoClassica direttamente dalle prove speciali delle gare iridate dagli anni ‘70 in poi in un parterre esplosivo di modelli appartenenti a collezioni private, selezionato da Paolo Olivieri, Classic Car Advisor e, per la prima volta, riunite in esibizione statica.

Le tre regine della manifestazione sono tre vetture rarissime, magistralmente restaurate al loro originario splendore, che appartengono alla categoria “sport” avendo partecipato alle edizioni della 1000 Miglia nei gloriosi anni ’50.

  • La MASERATI 250 S/F (classe 1954, equipaggio MANTOVANI/PALAZZI) è la sola vettura prodotta  ed equipaggiata con un motore Formula derivato dalle vetture impegnate nel Campionato di F1. 
  • La ERMINI 357S del 1955 (Libero Bindi 1955) è l’unica vettura Ermini prodotta con cilindrata 1500 e la sola carrozzata da Scaglietti , telaio #1855.
  • La OSCA MT4 del 1952 (Madero 1954/1955),  equipaggiata con un motore 1100 di cilindrata  ed identificabile dal telaio #1117.

In un anno delicato dove tutto il comparto ha sofferto per lo stato di fermo prolungato e si rivendica il desiderio di rilanciare il settore e guardare al futuro con ottimismo  e’ significativo il ritorno in Fiera, per il terzo anno consecutivo,  di RETRO CLASSICS® Stoccarda, uno dei più rinomati eventi europei nel panorama internazionale d’auto d’epoca nonchè la più grande fiera al mondo per quantità di espositori e superficie occupata, che conferma la sua fiducia nel nostro Paese, rafforzando la sinergia tra le due manifestazioni. Un’ ampia esposizione di auto storiche, d’epoca e modelli della divisione NEO CLASSICS® sorprenderà il pubblico di appassionati.

ACI Storico nell’ambito della collaborazione con il Registro Italiano Alfa Romeo ospita la celebrazione dei 110 anni Alfa Romeo con due straordinarie vetture d’epoca, una Alfa Romeo 6C 2500 Villa d’Este del 1949, prodotta in soli 32 esemplari, e una Alfa Romeo 6C 2500 Sport Cabriolet Pininfarina del 1947. Allo stand nei tre giorni di incontri molte le occasioni celebrative del marchio del Biscione protagonista in competizioni motoristiche storiche come la Targa Florio o in Formula Uno. Sempre in tema Alfa Romeo, Alfa Romeo Club Milano festeggia il 35° anniversario dell’Alfa 75, un’outsider del collezionismo automobilistico con un‘esposizione statica allo stand di tutte le versioni che si sono succedute ed un incontro organizzato nell’Hub di ACI Storico domenica 27 settembre. Pur essendo relativamente giovane, L’Alfa 75 si è guadagnata un ottimo seguito di appassionati collezionisti in quanto ultima auto del marchio dotata di trazione posteriore, pertanto custode “finale” del vero DNA della Casa del Biscione.

La celebrazione dei 90 anni di Pininfarina sarà protagonista nell’ospitalità dell’Automotoclub Storico Italiano (ASI) con l’esposizione di 13 straordinarie automobili che rappresentano il passato, il presente e il futuro dello stile Pininfarina. Dall’immediato dopoguerra con l’Alfa Romeo 6C 2500 SS Coupé del 1949, speciale “one off” oggi custodita nella Collezione Lopresto, alla Ferrari 275 GTB del 1966, la granturismo all’italiana per antonomasia, incluso un tributo al fortunato binomio Ferrari-Pininfarina, con la Dino 246 GTS  del 1969 e la più recente Pininfarina Sergio del 2013. Ultimo capitolo della mostra  dedicata al futuro e all’innovazione, con la Sigma Grand Prix del 1969la H2 Speed del 2016 basata sulla rivoluzionaria tecnologia a idrogeno. 

Grande attenzione sarà dedicata anche alle numerose Case motociclistiche lombarde Aermacchi, Gilera, Sertum, Devil, Iso, Rumi, Bianchi, MV Agusta, Innocenti fino alle meno conosciute e ormai rarissime Porpora e Guerra degli anni ’30 con modelli esposti  che vanno dal 1915 al 1971 e un focus particolare sarà dedicato alla Moto Guzzi che nel 2021 compirà 100 anni con una quindicina di esemplari sullo stand.

Mazda sceglie per la prima volta Milano AutoClassica per festeggiare il centenario del suo marchio esponendo il meglio della sua tradizione, inclusa un’anteprima italiana .Dalla Mazda Cosmo del 1964 coupè che inaugura la serie di modelli a motore rotativo Wankel,  alla Mazda RX-7 (FD) , la sportiva a motore rotativo più venduta al mondo, prodotta tra il 1978 e il 2002, che nella serie “FD”, a partire dal 1992, si è confermata una delle migliori vetture mai prodotte dalla Casa giapponese, passando per la Mazda MX-3, la coupé più indicata per il collezionismo di youngtimer oggi e classico di domani, la Mazda MX-5 nella versione V Special e la Mazda 323 GTR, fino alla MX-5 100th Anniversary Special Edition, realizzata per il centenario Mazda in anteprima italiana alla decima edizione di Milano AutoClassica.

Numerose le occasioni di incontro, sempre nel rispetto delle distanze di sicurezza da parte delle Federazioni di categoria a partire da ACI Storico  che ospiterà nella sua agorà incontri, dibattiti, presentazioni e celebrazioni: dalle auto alle moto storiche, dagli ospiti illustri alle testate giornalistiche più accreditate: saranno in particolari presenti il mensile specializzato di ACI, l’Automobile, e le web radio Luce Verde, sempre ACI, che nella tre giorni di fiera aggiorneranno in tempo reale gli appassionati attraverso newsletter e collegamenti radio su tutti gli avvenimenti dello stand ACI Storico e non solo. (in allegato il calendario completo degli appuntamenti)

L’Automotoclub Storico Italiano (ASI)  torna  a Milano AutoClassica con un ampio spazio espositivo dove accanto a esposizioni, talk show e premi si celebrerà tutto il meglio dell’Automobilismo d’epoca.

Nell’area ospitalità dello stand istituzionale di ASI trova posto anche una nutrita rappresentanza dei tanti club federati della Lombardia: per la prima volta, infatti, ASI sarà affiancato dai sodalizi che rappresentano l’associazione sul territorio. Come di consueto, nell’arco dell’intero weekend si susseguiranno presentazioni e talk show a tema, e soprattutto tanta interattività con il web. In particolare, domenica 27 settembre verrà celebrata la Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca e dallo stand ASI ci si collegherà in diretta streaming con gli eventi dei club organizzati in tutta Italia. (in allegato il calendario completo degli appuntamenti)

Vivace ed articolato il fine settimane di raduni a partire dal Club Bmw Z3 e Peugeot Italian Friends che schiereranno i propri mezzi sabato 26 settembre passando per i raduni a cura dell’Automotoclub Storico Italiano (ASI), del Club Fiat 500 e delle Mini, in calendario domenica 27 settembre, il pubblico potrà godrà di un ampia offerta di intrattenimento, incluso il doppio appuntamento del fine settimana con il Museo Fratelli Cozzi in collaborazione con CMAE – Club Milanese Automotoveicoli d’Epoca Ruoteclasscihe. Sabato 26 e domenica 27 settembre. In occasione di entrambi i raduni  verrà assegnato al vincitore il Trofeo Museo Fratelli Cozzi.

Ruoteclassiche e Youngtimer promuovono, quest’anno, due raduni distinti, entrambi dal grande appeal. “100 Mazda per 100 Anni” è l’evento che celebra il Centenario della Casa Giapponese in un raduno, unico nel suo genere, che vedrà schierate ben 100 vetture con 10 categorie premiate. Inoltre, sulla scia del successo raccolto nelle precedenti edizioni, anche quest’anno il raduno Ruoteclassiche – Youngtimer di domenica 27 settembre rende omaggio sia alle grandi icone del passato che alle vetture più giovani protagoniste di una sfilata con ritrovo alle ore 09.00 all’area Cargo 5.

Sempre domenica 27 il raduno dedicato alla “terza Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca” schiererà, in esposizione statica in Fiera nell’area riservata all’esterno del Padiglione 24, una selezione di veicoli dell’Automotoclub Storico Italiano (ASI) certificati. Tra le vetture esposte a cura dei tesserati, una piccola delegazione partirà dalla Fiera di Milano in direzione del “Sentierone” di Bergamo (Piazza Matteotti) dove è prevista un’ esposizione di auto storiche a cura del Club Orobico e Old Motors Club locali per omaggiare la città italiana più colpita dall’emergenza COVID nel 2020.

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.