Dieci anni senza Vittorio Brambilla uno che sapeva correre veloce

VALLELUNGA CIRCUIT, ITALY – OCTOBER 12: Vittorio Brambilla, March 752 BMW/Schnitzer, celebrates as he crosses the finish line and takes the chequered flag during the Rome GP at Vallelunga Circuit on October 12, 1975 in Vallelunga Circuit, Italy. (Photo by Ercole Colombo / Studio Colombo)

Dieci anni senza Vittorio Brambilla, il mago della pioggia, l’uomo che trasformava in sfida qualsiasi cosa. Da un bar di Monza, al mare: vediamo chi arriva prima. E giù a manetta….

Vi ripropongo il post di qualche tempo fa. Vittorio merita di essere ricordato a dieci anni dalla sua scomparsa in un 26 maggio che per gli amanti dei motori è un giorno nero, perché è lo stesso in cui nel 1955 a Monza volo’ via Alberto Ascari.

Ecco qui https://topspeedblog.it/e-il-giorno-per-ricordare-vittorio-brambilla-il-mago-della-pioggia/

Per la cronaca nell’agosto del 2020 se ne è andato anche suo fratello Tino

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.