La sfida di Hamilton: tutti con la stessa auto e vediamo…

Alla vigilia della terzultima gara del mondiale, dall’Inghilterra filtrano delle dichiarazioni rilasciate da Lewis Hamilton a GQ. Lewis lancia la sfida: date a tutti la stessa macchina e vi faccio vedere io… Sarebbe davvero troppo bello…

“Vogliono sminuire quello che faccio per via della macchina che guido, ma mi piacerebbe avere tutti sulla stessa macchina, in una pista che permetta di correre davvero. Poi vedremmo”. Così Lewis Hamilton, sette volte campione del mondo di F1, all’edizione di gennaio 2021 di British GQ. Hamilton parte dalla cover del mensile alla moda edizione britannica per lanciare la sua sfida. “Alonso l’ho battuto al mio primo anno (2007) avevo 22 anni, ero un novellino, ed ho finito davanti a lui”. L’inglese perse per un punto quel campionato poi vinto Kimi Raikkonen chiudendo in classifica con gli stessi punti proprio di Fernando Alonso.

Hamilton alla stessa domanda risponde anche parlando di Max Verstappen: “Se avessi Max nella mia squadra e facessi il lavoro che faccio attualmente e lo battessi, la gente direbbe comunque ‘Oh, ha imbrogliato’ “.

“Non succederà. La faccenda della Ferrari non accadrà … credo. Ho sempre guardato in modo positivo la Ferrari, ho visto Michael Schumacher vincere lì. Sono sempre stato un fan della Ferrari e ricordo che una delle prime auto che ho comprato è stata prorpio una Rossa. Penso si tratti di un team e di un marchio estremamente iconici, ma ho visto cose che mi fanno pensare che non rispecchi i miei valori e il mio approccio”.

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

1 commento

  1. Purtroppo Hamilton ci ricasca sempre: lavora tanto sulla sua imnagine, rilascia dichiarazioni da “profeta” su cause di uguaglianza (per carità sacrosante) e poi ricade così nell’essere sbruffone non appena lo punzecchiano nel vivo. Del resto è un fatto inequivocabile che la Mercedes sia un’astronave amche quest’anno. Ma non ci ha raccontato lui che l’immagine di arrogante e sbruffone era manipolata ad arte dalla McLaren?? Mah, non è credibile la sua versione… infatti scommetto che non solo correrà il prossimo anno (ricordate quando disse che forse smetteva), ma neppure cambierà squadra a meno che non sia costretto.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.