Extreme X, l’odissea elettrica con Hamilton, Rosberg, Button, Sainz, Loeb e… Christine GZ

Qual è quella gara in cui Hamilton può tornare a sfidare Rosberg e vedersela pure con Jenson Button. Non la Formula 1 delle vecchie glorie, ma l’Extreme X, l’odissea elettrica, la nuova invenzione di Alejando Agag, un raid per suv elettrici, una gara in cui ogni equipaggio sarà formato da un uomo e da una donna. Lo vedrete su Canale 20, una delle reti in chiaro del mondo Mediaset.

C’è Carlos Sainz, il papà del ferrarista. C’è Jenson Button in coppia con la svedese Mikaela Åhlin-Kottulinsky. C’è Sebastian Loeb, il nove volte campione del mondo dei rally con la spagnola Cristina Gutiérrez: correrà per il team di Lewis Hamilton l’X44. E raccontano vada tenuta d’occhio soprattutto Christine Giampaoli Zonca conosciuta come Christine GZ, mezza italiana e mezza spagnola. Una ragazza tosta che vive (beata lei) a Fuerteventra e corre ormai dal 2016. La sua bio non è male: È nata in India sotto il segno del Leone. Ha vissuto lì per 8 anni e poi si è trasferita a Milano (da qui la nazionalità italiana); dopo alcuni spostamenti la sua famiglia ha deciso di cambiare scenario e di trasferirsi in Spagna, nelle Isole Canarie (Tenerife). Quattro anni a Tenerife, studiando inglese e imparando lo spagnolo, per poi trasferirsi, ancora una volta, a Fuerteventura. GZ ha sempre amato le macchine, ma nessuno nella sua famiglia era un appassionato di benzina quindi, all’inizio, non hanno accolto facilmente la sua passione. Correrà in coppia con l’inglese Oliver Bennett. Rosberg farà invece gareggiare Johan Kristoffersson e Molly Taylor.

La gara inaugurale andrà in onda in esclusiva sul canale 20 la domenica di Pasqua a mezzogiorno. Le immagini arriveranno dai magnifici scenari desertici e i canyon mozzafiato di AlUla, desctitta comre incantevole località nel nord-ovest dell’Arabia Saudita. Pare che Renzi questa volta non si presenterà….

L’«Extreme E» si ispira al mondo del rally e lo reinterpreta seguendo una chiave ambientalista e moderna. Per sensibilizzare le persone al cambiamento climatico, i potentissimi SUV elettrici sfrecciano su tracciati ai confini della Terra. Tappe della prima stagione: Lac Rose a Dakar, Senegal; Kangerlussuaq in Groenlandia; Pará in Brasile; Terra del Fuoco in Argentina.

Il Campionato del Mondo segue una formula a eliminazione. Vi partecipano dieci squadre, ognuna con due piloti, uomo e donna, che effettuano un giro a testa, alternandosi nel ruolo di pilota e navigatore.

Tutti i partecipanti utilizzeranno lo stesso set di attrezzature standardizzate e guideranno il medesimo SUV elettrico, chiamato Odyssey 21, costruito dalla Spark Racing Technology. Le vetture sono dei veri e propri mostri, perfetti per gareggiare nelle condizioni più estreme. Hanno pneumatici di un metro di diametro e montano due motori per un totale di 550 CV, con batterie da 54 kWh prodotte dalla Williams.

Come paddock mobile che segue il circuito, la splendida nave St. Helena, un tempo cargo-passeggeri, poi tra gli ultimi esemplari della flotta Royal Mail al mondo e infine nave da crociera che ha fatto il suo ultimo viaggio da Città del Capo all’isola di Sant’Elena nel 2018. Per l’occasione è stata totalmente ristrutturata e dotata di impianti a energia rinnovabile.

All’«Extreme E» – il cui fondatore e CEO è Alejandro Agag – non mancherà l’adrenalina con la sfida tra due vincitori della Formula 1: il sette volte campione mondiale Lewis Hamilton, che partecipa con la sua scuderia X44, contro l’ex compagno in Mercedes Nico Rosberg che gareggia con il Rosberg Xtreme Racing. Al volante dell’auto della scuderia JBXE, infine, Jenson Button, campione di Formula 1 nel 2009

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.