Il futuro secondo Bmw: ecco la iX per la mobilità esclisivamente elettrica

Bmw anticipa il futuro e trasforma la BMW Vision iNEXT in BMW iX con un anno in anticipo sul lancio sul mercato previsto per la fine del 2021. BMW Group mostra un primo assaggio della futura BMW iX, attualmente in fase di sviluppo per la produzione in serie. La BMW iX è il primo modello basato su un nuovo insieme tecnologico modulare e scalabile sviluppato dal BMW Group e incentrato su una nuova interpretazione di design, sostenibilità, piacere di guida, versatilità e lusso.

Concepito fin dall’inizio per la mobilità esclusivamente elettrica, l’iX vede BMW ridefinire il concetto di successo di Sports Activity Vehicle (SAV). Con il suo design completamente rinnovato, preciso e minimalista, la BMW iX è il primo rappresentante di una generazione pionieristica di auto pronta a ridefinire l’esperienza di guida, la sensazione di spazio interno e il rapporto tra il veicolo e i passeggeri.

“Il BMW Group è costantemente impegnato a reinventarsi. Questo è un elemento centrale della nostra strategia aziendale. La BMW iX esprime questo approccio in una forma estremamente concentrata”.

Oliver Zipse, Presidente del Consiglio di Amministrazione di BMW AG

La BMW iX sfrutta le ultime innovazioni nei settori dell’elettrificazione, della guida automatizzata e della connettività per offrire un’esperienza di mobilità che mette le persone più che mai al centro. A tal fine, il suo design è stato sviluppato dall’interno verso l’esterno.

“La BMW iX mostra come possiamo dare alle nuove tecnologie un design molto moderno ed emozionante. L’auto è tecnologicamente complessa, ma sembra molto pulita e senza complicazioni. La BMW iX offre uno spazio di vita mobile in cui le persone si sentiranno a proprio agio, dove l’intelligenza dell’auto è presente solo quando ne hai bisogno”

Adrian van Hooydonk
Senior Vice President BMW Group Design

La BMW iX è stata creata per offrire qualità della vita e benessere al guidatore e ai passeggeri. Il design chiaro e minimalista del suo esterno mette in mostra una nuova forma di mobilità orientata esattamente alle esigenze degli occupanti del veicolo. I suoi interni offrono a chi si trova a bordo opzioni innovative per utilizzare il tempo durante un viaggio e godersi relax, sicurezza e una nuova forma di lusso nel processo

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

1 commento

  1. Anche se non è un modello della casa bavarese che mi entusiasma (preferisco le berline, a partire dalla serie 3 in su) penso solo che c’è chi si concentra sulle 500 e sulle Panda elettriche e chi si dedica a vetture di ben altro target e livello.Grande Marchionne che ha capito veramente tutto dell’elettrico in casa FCA!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.