Rassegna stampa: parla Binotto e non racconta balle sulla Ferrari

A poche ore dall’accensione dei motori in Bahrein, Mattia Binotto si confessa alla Gazzetta dello Sport e lo fa con la consueta onestà, senza raccontare inutili balle.

L’intervista della Gazzetta a Mattia Binotto

“Abbiamo recuperato ma non ancora abbastanza, il mondiale sarà una lotta tra Mercedes e Red Bull molto più ravvicinata rispetto all’anno scorso”.

Il resto sono slogan già ripetuti in passato: “Vogliamo costruire una Ferrari solida che faccia sognare. Il Mondiale arriverà lo prometto, ma non so quando”

“Dimostreremo che i nostri progressi sono reali e torneremo a lottare per le posizioni che ci competono”

Se c’è una qualità di Binotto che anche i suoi avversari più duri non possono negare è la sua onestà. Non riesce a raccontare frottole a promettere una Ferrari vincente quando non lo sarà. Bravo, però a un certo punto le promesse non basteranno più. E quel punto è arrivato, quest’anno bisogna vedere la svolta in pista.

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.