La sorpresa del giorno e’ la Ferrari… e Sainz sta davanti a Leclerc

C’è un’aria nuova in Formula1: la Mercedes non sembra più imbattibile… magari tornerà ad esserlo, ma almeno in questo weekend credo ci sarà da divertirsi perché non c’è nulla di scontato.

Qualche indicazione dopo la prima giornata di prove stagionali:

Verstappen parte da favorito, come previsto (vedi il mio ranking 2021)

La McLaren grazie al motore Mercedes potrebbe essere la grande sorpresa del primo weekend con Norris più in palla di Ricciardo

La Mercedes e’ nei guai. Difficoltà enormi per entrambi i piloti con un Hamilton che pare litigare con la sua monoposto… non sarà un fine settimana semplice. Molto da lavorare. Moltissimo

La Ferrari sembra meglio del previsto… se Leclerc non avesse commesso un piccolo errore sarebbe messo anche meglio di Sainz che e’ addirittura quarto. La Ferrari lo scorso anno era finita fuori dai primi dieci in qualifica… oggi e’ li’ a due passi da Hamilton. La Ferrari sembra nata bene, è facile da guidare, risponde alle regolazioni … almeno sul giro secco dovrebbe permettere ai due Carli di lottare per le prime due file… se pensiamo a dove era lo scorso anno…

Delusione del venerdì la Aston Martin con Vettel già dietro a Stroll. Preoccupante per Seb se non troverà il feeling con la monoposto.

Deludente anche là Alpine in difficoltà soprattutto con Alonso…

Confermata la bontà dell’Alpha Tauri con Tsunoda candidato a diventare la grande sorpresa dell’anno…

Haas deludente, ma lo sapevamo. Però Mick meglio di Mazepin e questo incoraggia…

Iscrivetevi alla Formula Fantasy di Topspeedblog. Premi in arrivo

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

2 commenti

  1. Forse il motore Honda può fare davvero la differenza?

  2. Domani scopriremo la verità, ma per il momento noto tutti i tempi molto compressi: 16 piloti su 20 in 1 secondo significa che c’è ancora molta pretattica (tra coloro che non hanno avuto problemi tecnici). Sono sinceramente sorpreso da McLaren e Ferrari: davvero me le aspettavo più indietro, ma bene cosi! Poi ovviamente verrò magari smentito tra poche ore…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.