Il mio ranking 2021: la Ferrari per ora è sesta. Mercedes dietro a Red Bull

Le squadre sono tornate in fabbrica a lavorare. La Mercedes rimasta in pista per il filming day, cercando di sfruttare gli ultimi 100 chilometri disponibili per capire qualcosa in più… Non era mai capitato negli ultimi anni che la squadra di Toto Wolff chiudesse i test precampionato all’ultimo posto nei chilometri percorsi (solo 304 giri, poco più di 5 Gran Premi, mentre Alpha Tauri ne ha disputati 7,40). A dieci giorni dal via del campionato vi propongo il mio ranking… Ditemi il vostro

Vedi anche le Pagelle dei test: Red Bull e Honda promosse, Mercedes, Ferrari e Aston Martin in ritardo

Ranking 2021

  1. Red Bull
  2. Mercedes
  3. McLaren
  4. Alpha Tauri
  5. Aston Martin
  6. Ferrari
  7. Alpine
  8. Alfa Romeo
  9. Williams
  10. Haas

Red Bull squadra da battere, almeno all’inizio. Con questo non voglio dire che vincerà il campionato, anzi io ho una fiducia immensa nella capacità di recupero della Mercedes sempre che a Hamilton non passi la voglia. All’inizio però la grinta di Max e il lavoro di Perez potrebbero regalare alla Red Bull rinvigorita da un motore Honda in grande forma delle piacevoli sorprese. E proprio il motore Honda mi convince a indicare nell’Alpha Tauri la possibile sorpresa di inizio anno.

La Ferrari è migliorata, indubbio. Lo ha detto Binotto, lo ha confermato sia Leclerc che Raikkonen (fronte motore). Sono mancate le prestazioni (mai cercate realmente) velocistiche, ma soprattutto il ritmo gara non è ancora apparso quello buono. Positivo il fatto che i dati raccolti in pista si parlino con quelli raccolti in simulazione. c’è una base per lavorare. Oggi non è da podio, ma credo possa arrivarci. Battere Mercedes e Red Bull oggi appare impresa impossibile. Combattere con McLaren, Aston Martin, Alpine e Alpha Tauri no. E’ questo il triste obbiettivo stagionale.

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

2 commenti

  1. Razionalmente si sapeva che Ferrari sarebbe stata indietro, ma che male vederla sesta anche su una classifica virtuale! Sulla classifica la penso come lei, ma non sarei così sicuro dei progressi Honda e Ferrari sui motori. Di certo saranno migliorati rispetto all’anno scorso, però Mercedes si è anche molto nascosta anche per i problemi al cambio. Piuttosto è ottimo il bilanciamento e lo sfruttamento delle gomme della Red Bull: è parsa una macchina più facile da mettere a punto rispetto alla nervosa Mercedes.

  2. Forse il fatto che la Mercedes abbia fatto meno km possa indicare che siano ulteriormente sicuri della loro forza.. e che abbiano usato i tre giorni di test per concentrarsi su altri aspetti.. per me il dominio di Hamilton resterà immutato.. troppo ghiotta l’occasione di arrivare all’ottavo titolo. Se il motore honda sarà davvero competitivo, su determinati tracciati vedremo qualche pole in più per la red bull.. spero inoltre che la Williams aumenti le prestazioni.. per il resto come ha detto lei, sarà una lotta per il terzo posto, in base a chi svilupperà meglio la macchina durante la stagione.. i primi due posti e gli ultimi tre mi sembrano già assegnati..

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.