Verstappen in Messico da favorito: “Grazie a Perez tutti tiferanno per noi”

Max Verstappen riparte dai 12 punti di vantaggio che ha su Lewis Hamilton per la tripletta in programma dal Messico al Qatar con il Brasile in mezzo. Max parte favorito nelle prime due gare (in Brasile ci sarà anche la Sprint) e conterà sul tifo dei messicani tutti con Perez, tutti con lui.

Vincere il Gran Premio degli Stati Uniti è stata una grande impresa per il Team. Come ci si sente a essere di nuovo sul gradino più alto del podio?
“Ovviamente è stata una bella sensazione tornare sul gradino più alto del Gran Premio degli Stati Uniti. Le ultime gare sono state piuttosto difficili con varie penalità al motore e alcuni momenti sfortunati, quindi è stato sicuramente bello essere di nuovo lì con Checo al mio fianco. È stata una vittoria molto soddisfacente, abbiamo mostrato un buon ritmo, quindi sto cercando di sfruttare questo slancio ed è stato ovviamente anche molto importante ottenere punti pesanti per il campionato”.

In vista del Gran Premio del Messico, quali sono le tue aspettative per la gara?

“Ho vinto due volte in Messico e questa è una pista in cui siamo stati forti in passato, ho bei ricordi delle corse in Messico con le mie due vittorie . Non vedo l’ora di correre di nuovo qui, soprattutto dopo che negli ultimi anni non eravamo venuti a correre. So che ora avremo molti più fan con Checo nel Team, quindi non vedo l’ora di vederli tutti in pista e, naturalmente, speriamo di poter avere un weekend competitivo”.

Il Messico è l’inizio di un altro ciclo con tre gare di fila. Come ti prepari mentalmente e fisicamente per uno sforzo simile?
“Non vedo l’ora di scatenarmi anche se so che sarà dura! È incredibilmente importante per me e per il Team cercare di far nostre le prossime tre gare ora che stiamo lottando per il campionato. Ci saranno molti tempi di viaggio e differenze di fuso orario, ma non vedo l’ora di tornare in pista in Messico e Brasile e non vedo l’ora di affrontare la sfida di correre sulla nuova pista in Qatar”.

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.