Domenicali: i piloti ci sono, diamogli piste migliori e macchine simili

Il futuro della Formula 1 secondo Stefano Domenicali, il ceo che sta arrivando. I piloti ci sono, sono giovani, competitivi, aggressivi, spavaldi… ora bisogna dar loro regole e piste giuste perchè tornino protagonisti.

Stefano Domenicali, futuro Ceo della Formula 1, ha ricevuto la Tartaruga dall’Uiga, l’unione italiana giornalisti dell’automobile, come segno propiziatorio per il futuro che lo aspetta e riconoscimento per il grande lavoro fatto in Lamborghini. Ecco l’intervista che ha rilasciato a Paolo Artemi

Tutto corretto quello che racconta, ma c’è un concetto che va approfondito: “macchine che siano più o meno abbastanza simili”. Ecco non vorrei ritrovare una Formula 1 come la Formula Indy con telai tutti uguali…

Ecco il post sui premi Uiga: auto dell’anno 2021 è la Peugeot 2008 Qui

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

2 commenti

  1. Wow! che ideona nuova! Sbaglio o c’è già la Formula E che ha questo criterio? Tra l’altro con motori ecologici…
    Da una parte questo esalterebbe il pilota che può emergere solo per i propri meriti ma deprimerebbe i costruttori. Forse stà già preparando la strada alla ferrari per recuperare rapidamente il gap che la separa dalla Mercedes. Toto Wolff no perchè è Mercedes ma Domenicali (che è un “ex” ferrari si). La ferrari cerca di piazzare i suoi ex uomini. Veramente un bell’inizio caro Domenicali. Non è che vedremo presto spuntare anche Arrivabene in quache punto alla FIA? Altro che Formula1, presto dovrenno chiamarla Formula Ferrari&amici. Che Hamilton e Toto abbaino già subodorato qualcosa e stiano cercando di uscirne? Se è vero che una F1 senza ferrari non esiste, credo che nemmeno una F1 senza antagonisti ferrari sia così attraente.e se rimangono solo quelli che hanno gli stessi motori, sarebbe ben cosa cosa.

  2. […] soldi e ancora soldi. Forse era inevitabile e noi che sentendo Domenicali qui ci eravamo […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.