Ferrari a due facce: super Sainz, Leclerc spento

Una Ferrari a due facce nella Sprint Qualy con un Sainz straordinario sul mini podio è un Leclerc in confusione scivolato al settimo posto. Avevano una scelta di gomme diversa (Sainz morbide, Leclerc medie) ma non è stato solo quello a fare la differenza.

Sainz ha corso con grinta e cattiveria sulla pista dove due anni fa prese il primo podio. Leclerc è sembrato spento. Ha ammesso di non aver trovato il ritmo, ha patito un paio di brutti sorpasso (soprattutto quello di Norris)

“Finora è stato un grande weekend. Oggi ho fatto una partenza bellissima aggressiva e poi ho gestito bene le soft fino alla fine. Max aveva troppo passo, non potevo resistere. Ho conservato le gomme per poi difendermi su Perez. Partendo terzo ho delle chance, ma la Red Bull avrà più tempo per passarmi…”. Ha detto un Sainz gasatissimo.

“Non è stata solo per le gomme. Forse in partenza le soft erano meglio, ma poi le medie avrebbero dovuto andare meglio. Invece ho fatto molta fatica mentre Carlos ha fatto una gara molto bella. Devo lavorare su me stesso, sono io che mi sono fatto passare la macchina va forte…”ha spiegato Leclerc che punta a passare Norris e non ha ancora deciso che gomme scegliere per il via.

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.