#GIMS2020 annullato per Virus

La 90esima edizione del GIMS, che avrebbe dovuto scattare lunedì 2 marzo per la stampa e aprire al pubblico dal 5 al 15 marzo, non avrà luogo. Si tratta di una disposizione del Consiglio Federale del 28 febbraio 2020, secondo la quale nei prossimi giorni non possono aver luogo manifestazioni con oltre 1.000 persone.

Gli organizzatori accettano questa decisione : “ Ci dispiace per questa situazione, ma la salute di tutti i partecipanti è per noi e per gli Espositori assolutamente prioritaria. Si tratta di un caso di forza maggiore.  Agli Espositori, che hanno investito in modo massiccio, per essere presenti a Ginevra, deriva una perdita molto amara. Noi siamo, però, convinti, che tutte le persone coinvolte avranno comprensione per questa decisione. Ringraziamo tutti coloro che si sono adoperati per la realizzazione di questa 90esima edizione. Il GIMS 2020 avrebbe potuto essere una manifestazione grandiosa, “ così ha dichiarato Maurice Turrettini, Presidente del Consiglio della Fondazione.

Mancano soltanto pochi giorni all’inaugurazione della manifestazione e gli stand sono quasi tutti pronti. Soltanto una settimana fa, durante le conferenze stampa per annunciare l’edizione 2020, nulla faceva presagire, che sarebbe stata necessaria l’introduzione di questi provvedimenti. La situazione è cambiata con la notizia dei primi casi  di CoronaVirus in Svizzera, che ha determinato la disposizione introdotta il 28.02.2020 dall’Ufficio Federale per la Sanità. La manifestazione viene annullata a causa di questa decisione.

Ora si deve organizzare lo smontaggio degli stand. Le conseguenze a livello finanziario per tutte le persone coinvolte è enorme e verranno valutate nelle prossime settimane. Una cosa è certa : i biglietti d’ingresso già venduti verranno rimborsati. Gli organizzatori forniranno a breve nella pagina web tutte le informazioni per il rimborso.

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.