La #Ferrari schiera i fratelli #Leclerc nel Gp virtuale

Fratelli contro. Dopo i fratelli Marquez avversari nel Gp virtuale del Mugello, la Ferrari ha deciso di schierare i fratelli Leclerc nel team che prender√† parte domenica sera (diretta Sky alle 20 con Vanzini e Bobbi alla telecronaca) al Gp del Vietnam, gara che in realt√† si correr√† sulla pista australiana perch√© nel videogame 2019 della Formula 1 la pista di Hanoi non c’√®. Tra i fratelli Marquez ha dominato Alex, il pi√Ļ giovane quest’anno al debutto in MotoGp. Con il joystick √® decisamente pi√Ļ forte di Marc.

Sar√† divertente vedere ci √® pi√Ļ veloce tra i fratelli Leclerc. Chiss√† quante volte si sono gi√† sfidati sulla Playstation nel salotto di casa. Charles e Arthur hanno 3 anni di differenza. Sono nati tutti e due ad ottobre, Charles il 16 del 1997 e suo fratellino il 14 del 2000. Le sere di gennaio a Montecarlo devono essere molto noiose…

Arthur Leclerc √® entrato quest’anno nella Fda Academy peer parecipare con la Prema al campionato di Formula 3 dopo le buone prestazioni in Formula 4 dello scorso anno quando nel campionato tedesco ADAC Formel 4 si √® distinto per la costanza di risultati con una vittoria, a Hockenheim e altri sette piazzamenti sul podio che gli hanno permesso di raccogliere il quinto posto nella classifica assoluta.

La seconda gara della F1 Esports Virtual Grand Prix series ha finora gi√† avuto l’adesione di cinque piloti ufficiali: a¬†Norris¬†e¬†Latifi, gi√† presenti nella prima gara vinta dal cinese Zhou con la Renault, si aggiungeranno¬†Charles Leclerc, George Russell, e Alex Albon. Oltre a loro hanno gi√† dato la loro adesione gli ex-piloti¬†Johnny Herbert e Anthony Davidson, il campione di Cricket¬†Ben Stokes, i piloti di Formula 2¬†Lundgaard¬†e¬†Delatraz e¬†Pietro Fittipaldi.¬†

Dopo la gara tra piloti ufficiali e stelle, andrà in rete anche la sfida tra i piloti delle squadre ufficiali di di e-Formula1, la serie di cui la Ferrari è campione del mondo in carica con Davide Tonizza.

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

1 commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.