La reazione di #Elkann, presidente Ferrari: “Sono deluso da quello che scrive”

Mille di queste Ferrari, magari proprio di queste no… per la casa di Maranello sta arrivando il giorno della festa. Giusto celebrarla anche in un momento così deprimente. Perché la storia rimane anche se l’attualità e la cronaca stanno facendo di tutto per appannarla.

“Come sta presidente?”

“Sono molto deluso da quello che scrive”.

“Pensi come sono deluso io dai vostri risultati…”

Questo è il breve scambio di battute che ho avuto ieri sera con il presidente Elkann alla serata in cui Maserati ha presentato il suo futuro e non solo la MC20…

La cosa importante è sapere e vedere che il presidente esiste… il silenzio delle ultime settimane in piena tempesta ferrarista lasciava un po’ perplessi. Vediamo che cosa dirà sabato sera a Firenze alla celebrazione dei 1000 Gp…

Il presidente passerà da una festa all’altra, ma è importante che intervenga in Ferrari per fermare il masso che sta rotolando a valle e rischia di trasformarsi in valanga travolgendo mille gran premi di storia…

Ecco qualche numero curioso:

14,5. I giri della circonferenza terrestre cui corrispondono gli oltre 580.000 km che le Ferrari hanno percorso nei 999 Gran Premi fin qui disputati. Di questi (poco meno di 80.000 km) la Casa di Maranello ne ha completati quasi due al comando delle gare.

18. Le nazionalità dei 110 piloti che sono stati iscritti ad almeno un Gran Premio di Formula 1 al volante di una Ferrari. Di questi 96 sono poi riusciti a disputare una gara.

32. Il Paese che ha fornito più piloti alla Ferrari è l’Italia, con 32 rappresentanti (tra cui il due volte campione del mondo Alberto Ascari), seguono la Gran Bretagna con 16 (con gli iridati del 1958, Mike Hawthorn, e del 1964, John Surtees), la Francia e gli Stati Uniti con 11 (tra cui il campione del mondo 1961 Phil Hill).

5. Cinque sono stati fin qui i tedeschi, così come cinque sono i titoli vinti da Michael Schumacher. Sebastian Vettel è invece tutt’ora parte della squadra.

4. Gli argentini sono quattro (tra cui l’iridato 1956, Juan Manuel Fangio); gli austriaci e i finlandesi due (con due titoli per Niki Lauda, nel 1975 e nel 1977, e uno per il finnico Kimi Räikkönen, nel 2007). Un solo sudafricano ha gareggiato con la Scuderia Ferrari: si tratta del campione del mondo 1979, Jody Scheckter.

2180. Le apparizioni Ferrari nel corso dei 999 Gran Premi della storia della Casa di Maranello in Formula 1. L’anno che ne ha viste impegnate di più è stato il 1953, quando la 500 F2 divenne la vettura più ambita del campionato e tre diversi team privati la schierarono nel corso della stagione. In otto dei nove Gran Premi stagionali (alla 500 Miglia di Indianapolis non prese parte nessuna Ferrari) gareggiarono 46 vetture di Maranello.

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

2 commenti

  1. aggiungerei: 13 – gli anni passati dall’ultimo Campionaoi di F1 vinto da Raikkonen…

  2. Sig Zapelloni
    Grazie di nuovo per I suoi post.
    Per come la vedo io, che il presidente legga pure Lui quanto scrive Leí e un segno di quanto la sua opinione sia autorevole e apprezzata: un’ottimo riconoscimento – complimenti.

    Detto questo, adesso sono curioso:
    – li e sembrato che il presidente Sia puré “deluso” dei risultati?
    – che abbia capito che serve fare qualcosa per cambiare rotta?

    Grazie

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.