Leclerc: “Ho visto un buco, ci ho provato. Le vittorie arriveranno”

Non è stata la miglior domenica di Charles Leclerc, soprattutto sr paragonata al sabato magico che lo aveva portato in pole. Sapevamo che non avrebbe potuto reggere agli attacchi di Mercedes e Red Bull. Ma finire dietro a Vettel e Gasly è una delusione. Non puoi esser contento anche se l’obbiettivo era quello di scavalcare la McLaren tra i costruttori.

“Onestamente ho visto un buco, ho provato a fare il sorpasso, alla fine non ci sono riuscito – ha detto Charles a Sky – Non volevo esagerare coi rischi, anche se ne ho presi abbastanza guardando gli ultimi due giri. Come ho detto, stiamo battagliando con la McLaren: c’erano grossi punti in palio, eravamo davanti a loro. Ho visto due opportunità, ho provato. Non è andata a buon fine. È così, credo di averla gestita abbastanza bene”

“Mi piace guardare la globalità e quando lo facciamo, stiamo facendo passi avanti. Non dobbiamo scoraggiarci quando abbiamo una gara un po’ più difficile delle altre: quando guardiamo il passo non eravamo lontani da Mercedes e Red Bull sulle hard da metà gara”.

“Non possiamo essere contenti per un quarto posto: sono qui per vincere, il team è qu per vincere, sono convinto che le vittorie arriveranno”

“Seb è stato autore di una gara incredibile: gli faccio i miei complimenti e lo stesso vale per Pierre, con il quale abbiamo lottato al limite nel finale di gara”.

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.