Pagelline dal Qatar: Alonso gigante, Max birbante. Meccanici salva Ferrari

Pagelline dal Qatar dove si sono sprecate le foto ricordo con la coppa del mondo di calcio che tra un anno andrà in onda proprio da quelle parti. Il Mondiale di Formula 1 più divertente degli ultimi anni ci promette un finale da fuochi d’artificio. Sono pronto a scommettere che ad Abu Dhabi si ripartirà con Max e Lewis in perfetta parità. Voi che dite?

10 a Fernando Alonso. Tra i due litiganti per il Mondiale si è inserito il vecchio leone che ha trascinato l’Alpine sul podio con una gara magistrale. Dopo 7 anni è tornato a brindare sul podio (purtroppo senza bollicine italiane), un record. Dategli una macchina all’altezza e tornerà anche a vincere.

9 a Lewis Hamilton. Ha approfittato della situazione nel migliore dei modi. Gli hanno tolto di torno Verstappen e lui ha vinto la sua seconda gara in una settimana. Dopo la Sprint brasiliana era a 21 punti di distacco. Adesso potrebbe arrivare a giocarsela ad Abu Dhabi partendo alla pari… Una rimonta che non era affatto scontata. Potrebbe diventare il suo mondiale più bello.

8 ai meccanici Ferrari. In un weekend dalle prestazioni tristi loro sono stati bravissimi a sostituire il telaio di Charles dopo le qualifiche enel doppio pit stop a tempo di record in gara. Una garanzia. Bravi. I piloti Leclerc e Sainz non vanno oltre il 6. Non potevano inventarsi nulla. Ma certo Sainz che per tre volte di fila parte davanti a Charles starà godendo mica poco

7 a Lance Stroll. In una stagione difficile per l’Aston Martin, il figlio di papà si è inventato la miglior gara dell’anno. Grintosa e con un risultato finale che lo vede davanti alle Ferrari…

6 a Max Verstappen. Ma perchè quel giro tirato con le bandiere gialle in qualifca? Perchè rischiare inutilmente la penalizzazione? Non c’entra la sua faccia (lo ha detto lui: forse mi penalizzano per la mia faccia). Questo mondiale lo si vince con i dettagli. E anche queste attenzioni possono fare la differenza.

5 alla Ferrari. Un wekend anonimo con un risultato positivo: altri punti guadagnati sulla McLaren. Ma la notizia migliore è che il Mondiale stra finendo. Certo se il 2022 non dovesse andare come sperano a Maranello sarebbe un dramma (sportivo) vero.

4 a Mick Schumacher. Un weekend un po’ confuso. Un rientro in pista che quasi metteva nei guai Alonso.

3 ai commissari. Lo sport più veloce del mondo non può avere gli arbitri più lenti del pianeta. Non è possibile decidere a 90 minuti dalla gara su fatti avvenuti in qualifica. Non esiste. Un pilota e una squadra hanno diritto di preparare la gara, non possono passare la domenica mattina in tribunale.

2 a Bottas. Una partenza in retromarcia (o quasi) non l’avevamo ancora vista. Se Lewis ha bisogno del sui aiuto per vincere il mondiale siamo a posto… ad un certo punto ha dovuto svegliarlo Toto via radio….

1 alla McLaren. Dopo Monza è sparita. La Ferrari ringrazia. Chissà che non siano le voci che la vogliono in vendita in direzione gruppo Volkswagen a influire. Ma forse sono finiti gli investimenti e gli aggiornamenti. Anche se va detto che Norris lo ha fermato solo una foratura altrimenti avrebbe chiuso davanti alle Rosse anche lui.

0 alla Sauber Alfa Romeo. Ci racconteranno che la scelta di Zhou era inevitabile, che il mercato cinese è importante per la Formula 1, l’Alfa Romeo e pure la Sauber. Ma l’involuzione di questa stagione resta. Solo la Haas è peggio.

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

10 commenti

  1. Cos’altro avrebbe dovuto fare Hamilton per meritare il 10? sorpassarsi? E’ partito davanti, Max si è fatto penalizzare (finalmente penalizzano anche l’olandeseALvolante), e non ha potuto sorpassare nessuno se non i doppiati. Una volta raggiunti gli 8/9 secondi di vantaggio non li ha più persi, ha copiato la tattica RB per combattere con le medesime armi e, sembra, abbia corso con il motore “vecchio” e non quello del Brasile. Non mi pare potesse fare di più!

  2. Sig Zapelloni
    Io aggiungerei soltanto qualcosa riguardo all’atteggiamento dei team principal che sono diventati anche loro dei protagonisti.
    Grazie,

    1. Certamente stanno dando spettacolo. Se cerca la rassegna stampa di sabato trova tutto lì…

      1. Grazie!

    2. Devo ammettere che Wolff che perde le staffe e’ impagabile: significa che ha paura!!!! Impagabile in teatrino visto… c’e’ tanto, a mio avviso, tra le righe.

      Horner e’ Horner, Brit fino al midollo, quello che si e’ visto in Bahrain e’, probabilmente, il suo best-off …ma Toto…. super!

  3. Sig Zapelloni,
    Un’altro pensiero: è impressionante la capacità ingegneristica che hanno alla MB.

    Come fannno anno dopo anno ha portare modifiche così importanti anche fino alla fine della stagione?
    Hanno fatto un recupero di prestazioni pazzesco.

    Su questo ho un paio di commenti:
    – ricordo ancora di Toto W che prima di Silverstone diceva che la vedeva male perché non erano in arrivo niente più sviluppi e mi sono ricordato quando lei ha detto dopo i test 2019 che oramai non li crede più neanche la moglie. Confermato!

    – meno male che c’è la RB a riempire di carte e video le scrivanie della FIA per giustificare imbroglio degli avversari. Se al suo posto ci fosse la Ferrari sarebbero molto più morbidi e la MB la farebbe sicuramente Franca

    – se tutto quanto fatto di recente sulla macchina MB è veramente regolare (io non ci credo) quella capacità di innovazione li consentirà di vincere anche con nuove regole nel 2022

    Cosa pensa lei?
    Grazie

    1. In questo caso poi che un’evoluzione vero credo Mercedes abbia liberato il motore che prima non sfruttava al 100% temendo per l’affidabilità… ha deciso di rischiare il tutto per tutto. Significativo che il motore nuovo usato in Brasile sia stato poi tenuto a riposo per riaverlo in Arabia

  4. Non sono convinta del 6 a Verstappen, ma la preoccupazione principale e’ su Leclerc: e se il monegasco fosse un bluff??? Nulla da togliere a Sainz che sta facendo la sua parte, ma sull’ amico del Principe Alberto inizio ad avere dei dubbi… stellna che fatica a trovarsi o meteora???

    1. No dai un bluff no…

      1. Di cantonate ne ho prese in 34-35 anni che seguo la F1, ma Leclerc non mi convince… un Norris invece…. quello si!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.