Sky accende i motori: entra Rosberg al posto di Villeneuve

Sky riaccende i motori. A una settimana dal via dei mondiale di Formula 1 e Moto Gp presenta la sua squadra. Esce Villeneuve che torna a fare il pilota (con Alez Caffi nella euro Nascar) ed entra Niko Rosberg. Da un campione del mondo all’altro. Noi ci vedremo a Race Anatomy e in qualche dopo gara della Formula E. Pronti ad assegnare il primo rododentro della stagione?

Più commenti dai paddock di tutto il mondo: salvo nuove misure restrittive, tra le novità c’è quella che si tornerà a viaggiare nei circuiti europei, dove tornerà anche lo Sky truck, lo “studio mobile con vista” della MotoGP. Anche fuori dai circuiti, negli studi di Milano, sono stati fatti ulteriori passi avanti: nuove scenografie che aiuteranno a spiegare la tecnica grazie al contributo della realtà aumentata, per un risultato che mette al centro la tecnologia d’avanguardia. Crescono gli appuntamenti con le rubriche dei canali dedicati Sky Sport F1 e Sky Sport MotoGP, che insieme alle produzioni originali, si confermano tra i marchi di fabbrica di Sky Sport. Da quest’anno poi Sky raddoppia l’interesse verso il motore elettrico: dopo la MotoE, arriva anche il nuovo Campionato del Mondo ABB FIA Formula E, che ha inaugurato la stagione a febbraio con i primi due Round in Arabia Saudita. Una scelta che dà valore al concetto di ecosostenibilità nel mondo delle corse, un tema di grande attenzione per il Gruppo Sky, che di recente ha lanciato il progetto SKY ZERO per il contrasto ai cambiamenti climatici.

PIÙ DI 20 CAMPIONATI SU SKY – Saranno ben 22 i campionati di motorsport in onda su Sky, con l’integrazione degli eventi motoristici proposti dai canali Eurosport.

Dopo il via al Mondiale di Formula E lo scorso febbraio, il 28 marzo tornano anche Formula 1 e MotoGP con i Gran Premi del Bahrain e del Qatar. Una stagione ricchissima, con quasi 170 gare live tra F1, MotoGP, WSBK e Formula E. Fino al 12 dicembre – al netto di eventuali variazioni in calendario nel corso della stagione – saranno 23 i Gran Premi di Formula 1 (5 di questi – Imola, Spagna, Monaco, Monza, Abu Dhabi – in diretta anche su TV8), 20 i Gran Premi di MotoGP (6 di questi – Doha, Spagna, Italia, Germania, San Marino e Valencia – live anche su TV8) e 13 i Round delle 3 classi di Superbike al via il 23 maggio in Spagna, con il Mondiale WSBK in diretta anche su TV8. A questi si aggiungono gli Round del Mondiale di Formula E, su Sky per i prossimi due anni. Senza dimenticare i campionati di F2F3Ferrari ChallengePorsche SuperCupCarrera Cup e la BMW M2 CS Racing Cup Italy 2021 per le quattro ruote, oltre ai campionati di Moto2Moto3MotoECEVCIV e Rookies Cup per le due ruote.

Inoltre, su Eurosport (canali 210 e 211 di Sky) tornanola 24 Ore di Le Mans, il Mondiale turismo FIA World Touring Car Cup (WTCR), il FIA European Rally Championship (ERC), il FIM Endurance World Championship (EWC) e la British Superbike, con l’aggiunta della nuova serie Pure ETCR, il campionato di turismo multimarca per auto elettriche promosso da Eurosport Events.

FORMULA 1 – Il canale di riferimento è sempre Sky Sport F1 (207), che quest’anno vedrà entrare in campo anche il campione del mondo Nico Rosberg, nuovo volto Sky grazie alla sinergia europea con Sky UK e Sky DE. È tutto pronto per dar voce a un campionato attesissimo: è l’anno in cui Lewis Hamilton ha la possibilità di vincere l’ottavo titolo, diventando definitivamente il più vincente pilota della storia. Debutta Mick Schumacher, torna Fernando Alonso, cresce l’attenzione per la nuova coppia Ferrari formata da Charles Leclerc e Carlos Sainz. Allo spettacolo in pista si aggiunge quello degli studi: nuovi set e tecnologia d’avanguardia per un racconto ancora più completo, dove la realtà aumentata aiuta a comprendere la tecnica. E ancora, il suggestivo muretto box Sky per le telecronache nelle tappe extraeuropee. Tornano le rubriche: ogni domenica di gara Fabio Tavelli conduce Race Anatomy F1, con Matteo Bobbi, Leo Turrini, Umberto Zapelloni, Mario Miyakawa e Luigi Mazzola e altri ospiti a rotazione. Senza dimenticare gli appuntamenti con #SkyMotori a fine gara per l’interazione con gli spettatori, Fever e Fast Track per rivivere il weekend appena trascorso.

Inoltre, Sky continuerà a garantire la migliore esperienza di visione in assoluto di tutti i GP: le immagini sono ancora più definite grazie al 4K HDR con Sky Q satellite.

LA SQUADRA – Carlo Vanzini commenta la F1 insieme a Marc Genè e all’Insider Roberto Chinchero. La novità del 2021 contempla che Genè sia collegato in diretta dal box Ferrari, nel cuore dell’azione rossa. Federica Masolin rimane conduttrice e padrona di casa, affiancata da Davide Valsecchi negli approfondimenti del pre e del post gara. Le analisi tecniche sono affidate a Matteo Bobbi con la sua SkySportTechRoom, le interviste alla pit reporter Mara Sangiorgio. Lucio Rizzica e Marcello Puglisi continuano araccontare i campionati di F2 e F3. Andrea Sillitti è il project leader di Sky Sport F1.

FORMULA E – Un altro grande evento che vede protagoniste le quattro ruote si aggiunge all’offerta di Sky dedicata ai motori: per i prossimi due anni, lo spettacolo elettrico è assicurato dal primo Campionato Mondiale Formula E sotto l’egida della FIA, che vedrà scendere in pista 12 team e 24 piloti. Dopo la prima double header a febbraio in Arabia Saudita, che ha visto quasi tutte le scuderie andare a punti, una cosa è chiara: le gare sono tutte molto combattute e nulla è scontato all’insegna della totale ecosostenibilità portata dall’utilizzo dei soli motori elettrici. Prossimo appuntamento il 10 aprile su Sky con l’attesissimo E-Prix di Roma che verrà seguitocon l’attenzione che si riserva alla gara di casa. 

LA SQUADRA– Hanno già debuttato in telecronaca rivelandosi appassionati e competenti, Fabio Tavelli e Matteo Bobbi. Per ogni Round, Sky pianifica approfondimenti in diretta pre e post gara in compagnia di collaboratori di Sky ed esperti del settore.

MOTOGP – Il punto di riferimento delle due ruote è Sky Sport MotoGP: sul canale 208 tornano le grandi sfide della top class (e non solo) con il Mondiale delle prime volte e 7 piloti italiani a scaldare le aspettative. Mentre Valentino Rossi si prepara a vivere la sua 26esima stagione in carriera con Yamaha Petronas, c’è grande attesa anche per Franco Morbidelli, uno dei plausibilissimi pretendenti per il titolo. Se Danilo Petrucci prende le misure con KTM, Francesco Bagnaia approda nel team ufficiale Ducati, mentre Enea Bastianini debutta in MotoGP con la Ducati del Team Esponsorama Avintia e Luca Marini con i colori Sky VR46 Avintia. Anno importante anche per l’evolutissima Aprilia con Lorenzo Savadori accanto al più esperto Aleix Espargaro. Tutto questo godrà del consueto racconto fatto di competenza, passione e allegria, con il supporto della tecnologia d’avanguardia che quest’anno ha portato alla realizzazione di nuovi studi per gli approfondimenti pre e post gara. Salvo modifiche al calendario ed eventuali restrizioni, si torna a raccontare il Motomondiale dai paddock d’Europa con lo Sky Truck.Lo Studio Mobile aggiunge un piano da cui trasmettere, in pratica un attico all’aperto, una terrazza con vista sui circuiti. All’interno dello studio torna la Sky Sport Bike, che agevolerà le analisi tecniche insieme allo Sky Sport Tech, lo strumento perfetto per studiare nel dettaglio le moto e per analizzare traiettorie, curve e sorpassi.

Le rubriche e gli specialidi Sky Sport MotoGP crescono. Nato come esperimento rivelatosi poi di successo, torna Wheels (in replica anche sugli altri canali Sky Sport), il format condotto da Guido Meda e dedicato alle prove su strada e su pista di auto e moto di produzione, ma anche di auto e di moto da corsa. Un accordo con Aprilia Racing porterà poi Meda e Sanchini ad essere protagonisti di We Riders, una produzione originale su tre episodi in cui sperimenteranno la guida della RS-GP del 2019, per vedere l’effetto che fa una moto così potente su utilizzatori normali.  Confermato l’appuntamento domenicale con Race Anatomy MotoGP, condotto da Cristiana Buonamano (ospiti a rotazione Federico Aliverti, Carlo Florenzano, Paolo Lorenzi e Giovanni Zamagni). E poi Passione MotoGP, Top Riders, Storie di GP, Paddock Pass, Fast Track e Fever. E ancora, tutte le rubriche in diretta: Paddock Live Show, Ultimo Giro per l’interazione social con gli spettatori, Talent Time (dal giovedì al sabato del weekend di gara), Grid (nel pre gara) e Zona Rossa (nel post gara).

LA SQUADRA- Guido Meda, vice direttore di Sky Sport e responsabile dei motori, racconta la MotoGP insieme a Mauro Sanchini, mentre in Moto2 e Moto3 torna la coppia formata da Rosario Triolo e Mattia Pasini,che potrebbe alternarsi con Federico Aliverti in caso di nuovi impegni sportivi. A Vera Spadini la conduzione degli approfondimenti pre e post gara di Paddock Live Show, mentre per gli aggiornamenti e le interviste dai box si continua con l’apporto prezioso di Sandro Donato Grosso e Antonio Boselli. Massimo Battiston è il project leader di Sky Sport MotoGP.

SUPERBIKE – Tornano le appassionanti sfide delle moto derivate di serie. World SBK (anche in chiaro su TV8), World Supersport e World Supersport 300: su Sky è tutto pronto per raccontare le imprese delle 3 classi, in pista dal 23 maggio – salvo variazioni in calendario – con il primo Round sul circuito di Aragón, in Spagna. Per l’assalto al settimo titolo consecutivo, Jonathan Rea può contare sulla nuova versione della Kawasaki ZX-10RR. Occhio però agli attacchi di Scott Redding e a Ducati, che punta anche sul neopromosso Michael Ruben Rinaldi e su Chaz Davies, al via quest’anno con il Team GoEleven. Da non perdere di vista anche i rookie Andrea Locatelli, fresco campione Supersport, ed Esteve “Tito” Rabat.

LA SQUADRA- Edoardo Vercellesi racconta le 3 classi del Mondiale WSBK insieme a Max Temporali in una stagione che tra conferme e debutti alza già le aspettative e che sarà accompagnata per tutta la stagione da pre gara con contenuti di approfondimento e prove moto e speciali di aggiornamento.

SKY SPORT 24 – Per l’intera stagione, su Sky Sport 24 continue finestre sui canali motori, con in primo piano i momenti salienti delle corse, ma anche approfondimenti e collegamenti live dai circuiti. Tre i principali momenti della programmazione dedicata ai motori:

·    Reparto Corse Moto: condotto da Marta Abiye, con Paolo Beltramo per la MotoGP e Max Temporali per la Superbike. Nelle settimane di MotoGP è in onda ogni lunedì alle 14.30. In caso di sovrapposizione tra GP di moto e F1, è in onda il martedì allo stesso orario.     

·    Reparto Corse F1: condotto da Davide Camicioli, con Matteo Bobbi, Davide Valsecchi, Carlo Vanzini e Roberto Chinchero. Nelle settimane di F1 è in onda tutti i lunedì alle 14.30.

·    Le rubriche del giovedì, Pit Walk per F1 e Racebook per MotoGP: ogni settimana di GP, tutti gli aggiornamenti dal circuito – quando la squadra è sul posto – alla vigilia delle prove libere.

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.