Buon 2023 a tutti: le dieci domandone dell’anno

Buon anno a tutti i lettori di questo blog. Vi auguro tanti brindisi ovviamente con le stesse bollicine che salgono sul podio in Formula 1. Ecco qualche domanda a cui trovare risposta nel mondo dei motori:

Sara un 2023 rosso?

Rosso Ducati di sicuro. Rosso Ferrari lo capiremo presto. Una manciata di gara e vedremo anche se la svolta se ci sarà dobbiamo aspettarcela nel momento delle evoluzioni, quelle mancata in passato.

Rosso Ducati ma per chi dei due?

In Ducati hanno brillato quasi quanto la Ferrari in cattiva gestione della loro coppia. Con Bastianini accanto a Bagnaia sarà ancora più complicato. Ci vorranno regole d’ingaggio chiare.

Anche perché Marquez…

Marquez non sarà l’unico avversario e la Honda si e’ molto persa. Io starei attento all’Aprilia piuttosto anche se quest’anno verrà il difficile dopo esser stata la sorpresa del 2022

Vedremo finalmente una Ferrari senza errori di strategia?

Sarebbe bello sapere come vuole intervenire sull’argomento Vasseur. In Alfa Sauber erano addirittura peggio chiedere a Giovinazzi quante gare gli hanno rovinato. Sono curioso di capire come cambierà le strategie il successore di Binotto.

Vasseur riuscirà a conquistare i tifosi?

Lo farà se vincerà. Inevitabile. Vincendo lo è’ diventato pure Todt. Vasseur comincerebbe con il piede giusto parlando italiano alla prima uscita, esattamente come fece Todt.

Come gestirà Leclerc e Sainz?

Non credo ci dirà che in Ferrari c’è una prima e una seconda scelta. Ma sono più che convinto che errori come quelli dello scorso anno non ci saranno. Verrà un momento in cui si punterà su uno dei due.

La Mercedes tornerà competitiva?

Scordiamoci quella dello scorso anno. Sara’ molto più vicina a Red Bull e Ferrari e in alcune gare avremo una lotta a tre. Non penso possano sbagliare due anni di fila.

Chi sarà la quarta forza?

Non sono un indovino. Ma credo possa uscire tra Renault e Aston Martin che con Alonso in gara guadagnerà parecchio

Quale sarà la gara dell’anno?

Las Vegas senza dubbio. spettacolo, eccessi e sex appeal, dice il New York Times. Gli organizzatori si aspettano più di 100.000 partecipanti, con biglietti a partire da 500 dollari per posti in piedi senza vista garantita della pista. Quelli in tribuna partono da 2.000 dollari, con accesso alle aree di ospitalità condivise che vanno da 8.000 a 10.000 e oltre. Buon divertimento.

Quale l’avvenimento dell’anno?

Il 2023 e’ l’anno del centenario di LeMans e in pista ci sarà una Ferrari in lotta per la vittoria. Può bastare no?

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.