Dareste il motore #Ferrari alla RedBull? No, dai non scherziamo…

La Red Bull e la Toro Rosso sono alla ricerca di un motore dal 2022. Se dovessero tornare a Maranello a chiedere alla Ferrari il motore voi che fareste?

 «Tocca a loro, tocca alla Red Bull chiedere il motore. Non so se lo faranno. Ma ammetto che potrebbe essere una soluzione interessante per entrambi»

Mattia Binotto, ottobre 2020

«Non sono interessato a battere la Mercedes con la Red Bull e non mi interessa che qualcun altro vinca con i nostri motori. Loro hanno investito somme importanti nello sviluppo del telaio, se poi gli fornissimo una Power Unit a un prezzo più basso di quanto ci è costato creeremmo una situazione di disparità in pista»

Sergio Marchionne, dicembre 2015

Sergio Marchionne era stato chiaro: non voleva correre il rischio di farsi battere da una Red Bull con motore Ferrari. Avere un motore campione del mondo, ma una scuderia battuta non gli interessava. E aveva ragione….

Oggi Mattia Binotto commenta che “potrebbe essere una soluzione interessante per entrambe”. Beh di sicuro se avesse avuto un motore Ferrari lo scorso anno Verstappen non avrebbe rilasciato certe dichiarazioni e la Red Bull non avrebbe fatto circolare certe voci…. Ma quando il motore Ferrari tornerà ad essere vincente (quello di quest’anno non lo vorrebbe neppure la Ferrari stessa), allora potrebbe davvero essere sconveniente vederlo vincere sulla Red Bull. Il rischio ci sarebbe e forse non sarebbe il caso di correrlo.

Certo, se il motore Ferrari fosse ancora come quello di quest’anno allora converrebbe darlo allaRed Bull e chiedere alla Mercedes di avere il loro….

Scherzi a parti, prendete Renalt: come pensare che stessero a Parigi quando la McLaren stava regolarmente davanti alla vettura ufficiale della Regié….

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.