E sei: Gasly posivito. Come la Formula1 sta combattendo il Covid…

E sei. Pierre Gasly è il sesto pilota ad esser risultato positivo al Covid. Solo in tre però hanno avuto delle ripercussioni sull’attività (Perez, Stroll e sua maestà Hamilton), gli altri sono stati colpiti durante le vacanze (Norris, Leclerc e ora Gasly). Tutti hanno sofferto il virus in forma lieve. Forse Lewis è quello che ha raccontato di aver avuto più fastidio (e in effetti nell’ultima gara stagionale non era molto in forma). Ma come si sta attrezzando la Formula 1 in vista della nuova stagione?

Gasly aveva appena postato un Twitter sui suoi allenamenti. Si stava preparando alla stagione nel migliore dei modi. Il virus lo ha costretto ad andare in quarantena, ma per ora non ha sintomi preoccupanti.

Un po’ di preoccupazione c’è. La gara australiana è stata rinviata… e restano dei grossi problemi di circolazione tra l’Inghilterra (dove hanno base praticamente tutti i team a parte Ferrari, Sauber e Toro Rosso) e il resto del mondo.

L’effetto bolla sfruttato durante la scorsa stagione ha funzionato. Ha limitati i contagi e permesso al campionato di arrivare in fondo. Verranno utilizzati gli stessi accorgimenti anche in questo 2021 con qualche permesso in più accodato ai media che avranno la possibilità di avere dei contatti diretti con piloti e ingegneri (su appuntamento però).

Il problema resta quello del pubblico. Ancora non si sa quando potrà essere riammesso. Il sogno è di poter gradualmente riaprire le tribune in attesa che il vaccino sia stato distribuito a tutti…

Per ora è escluso che piloti e personale venga sottoposto alle vaccinazioni previste per tutti saltando i criteri in atto nei singoli paesi…

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.