#eSports: si ricomincia dalla #Ferrari e #Tonizza campioni

C’è un campionato in cui la Ferrari parte da campione del mondo in carica: la F1 Esports Series. David Tonizza, ragazzone timido all’apparenza, ma tosto quando si mette al volante è il campione in carica del campionato che sta per partire (si comincia stasera alle 20.30, diretta sul canale Facebook della Ferrari Driver Academy www.facebook.com/FDAfans/ così come su Twitch e su YouTube di Formula 1)

Il mio approccio in questa stagione è inevitabilmente diverso: gli obiettivi per quest’anno sono difendere il titolo piloti conquistato nel 2019 e aiutare il team a vincere quello a squadre raccogliendo il massimo dei punti insieme al mio compagno Enzo.

David Tonizza, campione in carica

David Tonizza è chiamato a rimettere in palio il titolo mondiale vinto nello scorso mese di dicembre.(vedi qui) La stagione 2020 della F1 Esports Series sta finalmente per cominciare e l’FDA Hublot Esports Team è pronto a dare battaglia nel suo secondo anno di attività. Il campione iridato in carica se la dovrà vedere con una serie di avversari super agguerriti ma potrà contare su una squadra forte: il secondo pilota è l’esperto Enzo Bonito, già protagonista del campionato nelle stagioni passate con il team McLaren Shadow, mentre il ruolo di riserva sarà ricoperto dal giovane slovacco Filip Presnajder, scelto dalla squadra nel corso del Pro Draft Event di fine agosto. Il ragazzo classe 2002 è solo la prima di una serie di novità che caratterizzano la nuova stagione.

Siamo contenti di poter finalmente incominciare la stagione. L’obiettivo quest’anno per FDA Hublot Esports Team è ancora più difficile, perché saremo chiamati a riconfermare il titolo di campione tra i piloti mentre come squadra dobbiamo riuscire a fare l’ultimo passo che ci manca per poter puntare al titolo in una classifica che lo scorso anno ci ha visti arrivare secondi. Sono convinto che David, Enzo e Filip potranno portare i punti necessari a rendere il nostro team pienamente competitivo in entrambe le classifiche

Marco Matassa, Team Principal FDA Hublot Esports Team

A causa della pandemia di Covid-19, che in molti paesi è tornato a farsi sentire pesantemente, è stato deciso che le corse non si svolgeranno più alla G-Finity Arena di Londra, ma ogni concorrente gareggerà da remoto, sulla falsa riga di quanto accaduto durante il lockdown, quando i concorrenti coinvolti nei weekend di gare virtuali del progetto #WeRaceOn si collegavano da casa propria.

La durata delle gare è stata allungata, dal 25 al 35% della distanza dei Gran Premi reali, mentre le qualifiche saranno disputate con un sistema similare a quello adottato nel campionato del mondo, con Q1, Q2 e Q3. A differenza di quanto accade nel weekend in autodromo, tuttavia, non ci sarà parc fermé e i sim driver saranno liberi di schierarsi con la mescola di gomma preferita indipendentemente dalla posizione in classifica.

Sono veramente emozionato e orgoglioso di poter finalmente fare il mio esordio in campionato con l’FDA Hublot Esports Team. Sono molto concentrato e determinato a dare il meglio fin da questo primo round e per tutte le gare di questa intensa stagione.

Enzo Bonito

 Il campionato comincia con due circuiti impegnativi e un vero e proprio inedito: Bahrain, Vietnam e Cina. Il primo e l’ultimo sono piste note, mentre il tracciato cittadino di Hanoi sarà completamente nuovo per tutti, dal momento che la pandemia ha impedito che la prima edizione del GP del Vietnam si disputasse come previsto nel primo calendario del Mondiale 2020.

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

1 commento

  1. Qui la ferrari vince perchè non c’è mr. bean8…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.