#FormulaE DaCosta e DS già campioni. Che botta per i tedeschi a casa loro!

Antonio Felix Da Costa e Ds Techeetah giocano d’anticipo e chiudono il sipario sulla sesta stagione di FormulaE a due gare dalla conclusione. Il portoghese è al suo primo titolo, per il marchio Premium del gruppo Psa è una riconferma dopo il doppio successo dello scorso anno con Vergne. Ma vincere in casa dei tedeschi dà più gusto…

Gara quattro di Berlino è stata una festa Ds con doppietta finale (Vergne davanti a Da Costa) e titolo in tasca. Il Team Techeetah è al terzo successo di fila dopo quello ottenuto con Renault nel 2028, è passata a Ds con cui sta formando un binomio imbattibile con 4 successi sulle 9 gare fin qui disputate.

Da Costa non è proprio un baby, compirà 29 anni a fine agosto, ha respirato l’aria della Formula1 come collaudatore anche in orbita Red Bull e poi nel 2014 ha trovato un senso in FormulaE dove quest’anno ha avuto il ritmo e la costanza per sbancare, diventando il primo a vincere tre e-Prix di fila (tra il Marocco e Berlino c’è stata la pausa Covid) con altrettante pole consecutive.

Per DS che ha scelto i cinesi Techeetah come partner è stato un successo particolarmente gustoso in casa di Bmw, Mercedes, Porsche e Audi. Uno smacco per i costruttori tedeschi che in questa stagione avevano ben altri obbiettivi.

«È un momento storico per DS Techeetah – conferma Xavier Mastelan Pinon, Direttore di DS Performance – Dopo i due titoli vinti nella scorsa stagione, ci imponiamo nuovamente nel campionato Costruttori e Piloti, confrontandoci con dei concorrenti di assoluto prestigio. Siamo arrivati a questo risultato grazie ai nostri piloti, al nostro savoir-faire tecnologico, ma anche, e soprattutto, alle donne e agli uomini coinvolti in questa magnifica avventura sportiva. Insieme abbiamo costruito una macchina vincente, e questi nuovi titoli sono una ricompensa inestimabile per tutte le persone che hanno messo la loro passione a servizio della squadra. Oggi sono molto fiero di ciascuno di loro. L’unione tra DS Automobiles e Techeetah è una scommessa vincente, e questi quattro titoli vinti ne sono la prova!»

«Ho vinto delle gare importanti nella mia vita, ma mai un campionato Fia! – aggiunge il campione portoghese – In questo campionato ci sono 24 piloti di altissimo livello. Vincere oggi è incredibile. Prima di arrivare in DS Techeetah, pensavo di essere uno che lavora tanto. Dopo una settimana con la squadra ho detto loro “Ora ho capito perché vincete tanto”. JEV è un compagno di squadra fantastico e un grande campione. Mi ha aiutato molto e non avrei potuto ottenere questi risultati senza la sua presenza. Voglio ringraziare tutti quanti all’interno del team. Queste persone sono semplicemente incredibili!»

«Sono molto contento per Antonio – ha commentato Vergne – Ha fatto un lavoro davvero notevole e merita pienamente questo titolo, tanto di cappello! Voglio ringraziare tutta l’equipe e le persone attorno a me che hanno lavorato così duramente. Ci sproniamo sempre senza sosta per migliorarci e non smettiamo mai di progredire. Il nostro team ha vinto il titolo Piloti tre volte (di cui due volte con DS Automobiles) e ha appena vinto il titolo costruttori per la seconda volta. Oggi non posso sperare di meglio che continuare a lottare in futuro con questa squadra fantastica.»

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.