Gasly firma con Alpha Tauri fino al 2023

Alpha Tauri e Gasly firmano il rinnovo del contratto fino al 2023, prolungando un rapporto cominciato nel 2017. Gasly meriterebbe una chance in un top team. Ma con la Red Bull senza posti (Verstappen a vita, Perez ha appena firmato) e la McLaren incerta non c’erano molte alternative.

Il comunicato ufficiale: “La Scuderia AlphaTauri è lieta di confermare che Pierre Gasly continuerà a guidare per la squadra nel 2023. Il 26enne francese è con noi dal 2017 e questa continuità sarà una grande risorsa, poiché gode di un ottimo rapporto di lavoro con il suo gruppo di ingegneri e tutto il team. Pierre è un collaudato vincitore di gare, con tre podi e tre giri di gara più veloci e fino ad oggi ha segnato un totale di 325 punti in Formula 1. Ha anche sviluppato una reputazione come un ottimo qualificatore”.

“Sono con questa squadra da cinque anni e sono orgoglioso del viaggio che abbiamo fatto insieme e dei progressi che abbiamo fatto – ha detto Gasly – . Sono felice di rimanere con il mio team della Scuderia AlphaTauri. Le nuove normative di quest’anno ci hanno creato nuove sfide e poter pianificare il nostro sviluppo con il team per i prossimi 18 mesi è una buona base di lavoro per il futuro”.

“Siamo davvero lieti di confermare che Pierre rimarrà con noi nel 2023 – ha detto Franz Tost – È sicuramente nel gruppo dei piloti migliori e più competitivi della F1 e ha dimostrato le sue capacità durante tutto il tempo trascorso con noi. Indubbiamente, Pierre può svolgere un ruolo importante nella squadra che ha una stagione di successo il prossimo anno e spetterà a noi fornirgli una macchina competitiva, in modo che possa continuare a fornire ottimi risultati”.

Il mercato di Formula 1 vedrà parecchi movimenti più avanti. Oscar Piastri non resterà a guardare un altro anno, il posto di Latifi in Williams sarebbe già suo… La McLaren vorrebbe tagliare almeno lo stipendio di Ricciardo. All’Aston Martin potrebbe arrivare il giovane Schumi se Vettel dovesse decidere di smettere. Giovinazzi potrebbe rientrare in gioco alla Haas.

Solo i top team sono al completo a meno che Hamilton non decida di smettere come gli ha consigliato anche sir Jackie Stewart.

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.