Leclerc riparte: primi 100 giri dell’anno in Ferrari

Dopo 44 giorni Charles Leclerc è tornato a guidare una Ferrari. In mezzo ci ha messo un po’ di vacanza e quindici giorni di positività a virus… Alle 9.30 in punto di questa mattina è uscito dai box della pista di Fiorano per un installation lap sulla SF71H del 2018 dando formalmente il via alla stagione 2021 della Scuderia Ferrari.

Charles è tornato al volante a 44 giorni dal Gran Premio conclusivo della stagione 2020, disputato il 13 dicembre ad Abu Dhabi, oggi ha dunque avuto modo riprendere contatto con la squadra, le procedure e la guida di una monoposto di Formula 1 completando un totale di oltre cento giri. Charles ha seguito un programma articolato, provando diverse partenze e lavorando in previsione del nuovo campionato che prenderà il via a marzo con i test pre-stagionali.

Tornare in macchina oggi è stato bello, anzi, bellissimo! Rivedere i miei meccanici, rimettermi la tuta, fare warm-up, infilarmi il casco e finalmente salire in macchina e premere il pulsante dell’accensione… Il suono del motore di una Ferrari è sempre magico”.

“La giornata è stata semplicemente perfetta e ci ha permesso di completare tutto il piano di lavoro previsto. Me la sono proprio goduta! Ora passo il testimone a Carlos al quale faccio il mio in bocca al lupo per domani”.

 Ad osservare Charles c’era il suo compagno di squadra Carlos Sainz che domani gli darà il cambio sulla stessa monoposto. Per lo spagnolo si tratterà dell’esordio assoluto al volante di una Ferrari di Formula 1. Sainz sarà in pista anche nella mattinata di giovedì, mentre nel pomeriggio lascerà il posto a Mick Schumacher, pilota della Ferrari Driver Academy che in questa stagione sarà impegnato in Formula 1 con l’Haas F1 Team. Venerdì sulla SF71H si alterneranno invece il tedesco, che girerà al mattino, e Callum Ilott, collaudatore della Scuderia, che salirà in macchina nel pomeriggio.

Riecco Seb Aston Martin accende i motori: a febbraio la nuova monoposto di Vettel

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.