Montezemolo: i problemi Ferrari vengono da lontano

Bei tempi quando si perdeva il Mondiale all’ultima gara… come si arrabbiava il presidente Montezemolo… non avrei mai pensato di rimpiangere quelle sconfitte… ma oggi la Ferrari arriva sesta nel mondiale e anche quelle batoste sarebbero ben accette…

“Il 2021 vedrà ancora Mercedes e Red Bull davanti. Serve qualcuno che faccia la differenza. Leclerc grande talento, giusto puntare su Sainz”

“La Ferrari? In momenti come questi, molto difficili, voglio evitare ulteriori polemiche. Io sono preoccupato perché i risultati di quest’anno, con la Ferrari senza neanche un giro in testa, evidenziano problemi che vengono da lontano e creano interrogativi importanti sul futuro”. È l’opinione dell’ex presidente del Cavallino Luca Cordero di Montezemolo a “La Politica nel Pallone su Gr Parlamento”.

“Questo nasce da un tipo di organizzazione orizzontale che in F.1 non regge. E oggi per vincere devi avere qualche elemento che faccia la differenza. Vettel? Un ragazzo serio e bravo, ma non si è mai giocato il mondiale all’ultima gara”.

“Il team principal Mattia Binotto? lo vedo molto solo. Nel 2021 le modifiche regolamentari sono minime, quindi tutto lascia prevedere che Mercedes e Red Bull dovrebbero essere davanti. Il 2022 avrà regolamenti nuovi che bisognerà interpretare bene da adesso, per cui vedo un futuro con molte incognite”.

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

1 commento

  1. Mica che poco poco tutto questo macello sia dovuto a quel gran mago di marchionne? ah già: non lo si può criticare: E’ un santo!
    Era mica sua l’idea dell’organizzazone orizzontale? oppure quella dei ferraristi con il cuore rosso ferrari (e magari la testa no)? La foto di sopra è emblematica: Schumacher, Barrichello e Montezemolo. Alle loro spalle una squadra di numeri uno. E chi li avrebbe potuti battere? Oggi i piloti non sono ancora top driver, ma cresceranno, ma, a parte loro, tanti dilettanti allo sbaraglio al loro fianco. Tanto per farsi un’idea, basta vedere i tempi sui pit stop: domenica 3.2″, e questo per loro è ok perchè sotto i 3.5″. Peccato che altri team ce ne impieghino quasi 2″…marchionne: così lungimirante che, avesse potuto, avrebbe reinventato la macchina a vapore, altro che quella elettrica ed infatti FCA, per tornare alla pari con le altre, ha dovuto svendersi alla Peugeot.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.