Pagelline #BritishGp: Leclerc salva la Ferrari, la Red Bull condanna Max

Pagelline di un BritishGp noioso fino a due giri dalla fine, ma poi sorprendente. Noioso come tutti i domini, non perchè vinca la Mercedes. Chi non tifava Ferrari si annoiava così ai tempi di Schumi.

10 a Hamilton. Bravo e ora anche fortunato. Spietato con il compagno di squadra e gli avversari. Oggi è imbattibile sempre che la Mercedes non gli complichi la vita come ha tentato di fare cercando di stravincere e non solo di vincere. Pirelli aveva avvertito: attenti all’usura dell’anteriore sinistra.

9 a Leclerc. Ha ottenuto il massimo con una Ferrari minima. Quarto in qualifica (la vera impresa), addirittura sul podio in gara grazie alla stessa fortuna di Hamilton. Si vede che quest’anno la fortuna ha deciso di premiare i più forti. Bravo a trascinare la Ferrari fuori dalle sabbie mobili, mentre per Seb accade il contrario.

8 a Ricciardo che sta ridando un senso alla Renault che abbandonerà a fine anno quando passerà in McLaren. Mister sorriso ritrovato.

7,5 a Sainz. Tradito anche lui dall’anteriore sinistra mentre viaggiava verso il quinto posto. Meglio di Norris, bravissimo fin dal partenza quando ha recuperato due posizioni.

7 a Gasly. Si sta riguadagnando la Red Bull divertendosi con un’Alpha Tauri che ha superato pure la Rossa di Vettel.

6 a Verstappen il rododentro della domenica. Unico a restare vicino (si fa per dire) alle frecce nere, ha perso la grande occasione non rimanendo in pista dopo lo scoppio di Bottas.

5 a Sebastian Vettel un altro weekend da dimenticare cominciato male e finito peggio, salvato solo dal punto ottenuto respingendo l’assalto di Bottas. Se vuole sfruttare queste gare per convincere un team a investire su di lui deve darsi una mossa.

4 a Bottas. Non per la foratura, ma per la timidezza al via… se vuole fare il Rosberg deve correre con altra grinta contro su maestà.

3 all’Alfa Sauber eliminate per la quinta volta di fila in Q1, probabilmente la peggior monoposto del mondiale. Sveglia.

2,5 a Lance Stroll. Non ha saputo sfruttare il potenziale della Mercedes rosa dopo la fiammata del venerdì. Senza Perez (voto 0 perché se vai in Messico un po’ il Covid te lo sei cercato) la Racing ha perso molto.

2 alla lentezza degli addetti di Silverstone nello spostare le auto incidentate. Che succede ai maestri inglesi?

1 alla Red Bull che non ha voluto osare a tenere in pista Verstappen ingolosita dal punto del giro più veloce ha perso quelli della vittoria. Sgasata.

0 alla Ferrari che gode di ottima salute come dice il presidente, ma costringe il povero Vettel a farsi superare dall’Alpha Tauri. Coraggio il 2022 è più vicino. Senza contare che quatto auto motorizzate Ferrari perennemente fuori in Q1 non sono una bella immagine.

N.g. a Nico Hulkenberg. Non è neppure partito, tradito dal motore sul più bello. È stato un rientro più difficile del previsto, ma dimostra come i piloti di oggi debbano essere anche atleti allenati. Vederlo ciondolare la testa ha fatto capire l’importanza della preparazione atletica una volta di più.

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

4 commenti

  1. Se Bottas vuole fare il Rosberg, però c’è dall’altra parte un Hamilton che sicuramente non glielo vuole permettere. Il povero Valtteri forse proprio non riesce a fare di più anche perchè Hamilton non commetterà lo stesso errore che ìha fatto con Rosbertg.

    1. Giusta anche quest’interpretazione

  2. Sig Zapelloni
    Grazie del post.
    Sempre spunti interessanti.

    Secondo me la fortuna premia sempre i piu bravi e Charles lo sembra veramente, quindi brava la Ferrari a trovarlo e crescerlo. Almeno quella sezione della SF sembra funzionare bene.
    Speriamo li diano una macchina decente nel 2021 e competitiva nel 2022.
    Per fortuna la vittoria a Monza ‘19 li dara pazienza di aspettare almeno un paio di anni vedendo gli altri vincere.

    Seb invece mi sembra che sta dimostrando perche l’hanno messo alla porta: scarso in Austria, bravo in Ungheria, scarso di nuovo. La macchina non aiuta, ma lui non riesce a tirar fuori il meglio (anche se poco) regolarmente e questo dispiace.

    Domanda per lei.
    Ho letto dichiarazione di Binotto che stavano cercando di rinforzare la squadra con tecnici anche senza guardare il passaporto, ma non sono sicuro il sito sia affidabile. Lei sa qualcosa?
    Grazie

    1. Cercano, cercano… eormai è chiaro che non possano guardare solo in casa…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.