Pagelline dal SakhirGp con Russel, Perez e la Ferrari Driver Academy al top

Pagelline dal SakhirGp che non ci aspettavamo. Sbagliano anche in casa Mercedes dove avevano fatto della perfezione il loro modello di vita e di corsa… e non solo ai box. Confermare Bottas e non prendere Russell è ancora più grave…

10 a George Russell. Alla sua prima con la Mercedes lascia subito il segno. Solo il pasticcio ai box gli toglie una vittoria che avrebbe creato parecchia confusione e magari anche nei pensieri di Hamilton. Gli è comunque bastato per minare le certezze di Bottas. La partenza a razzo e il sorpasso che gli ha rifilato dopo la Safety Car sono un biglietto da visita straordinario. Merita la Mercedes, poche chiacchiere.

10 anche a Checo Perez. Da ultimo a primo per la prima volta in vita sua. Una gara di rimonta e di sostanza. Una vittoria meritata in coda a un anno davvero buono che però non gli garantisce ancora un volante per l’anno prossimo. Scandaloso lasciarlo a piedi.

9 a Mick Schumacher e alla Ferrari Driver Academy. Uno Schumacher campione fa bene al cuore. Se c’è una cosa che funziona a Maranello è la scuola per giovani piloti, oggi migliore di quella Red Bull. Due campionati vinti significano tanto,

8 alla Racing Point futura Aston Martin. Due Mercedes Rosa sul podio nel giorno in cui le Mercedes vere scompaiono con un autogol che neppure il mitico Niccolai… magari il proprietario avrebbe preferito veder vincere il figlio che invece ha rischiato lo schianto dietro la Safety.

7 a Esteban Ocon. Zitto zitto è salito sul podio con la giallona facendo meglio di Ricciardo che gli partiva davanti. L’anno prossimo con Alonso non sarà così semplice.

6 a Carlos Sainz. Ha navigato a lungo in zona podio, poi ha perso l’attimo, ma anche in questo gran premio ha dimostrato di meritare il passaggio a Maranello. Vuole lasciare un bel ricordo in McLaren e ci sta riuscendo.

5 a Sebastian Vettel. Neppure con tutti i ritiri che ci sono stati è riuscito a finire in zona punti. Alla tv tedesca ha raccontato che la SF1000 crea problemi anche da ferma complicando il lavoro dei meccanici al cambio gomme. Questa ci mancava… Spiace averlo visto così in quest’ultimo anno in rosso, non lo meritava. Ma non credo sia solo colpa sua!

4 a Toto Wolff. Confermare Bottas quando si ha Russell a portata di mano è da ufficio inchieste…

3 a Jack Aitken… senza il suo testa coda con bacio al muro e perdita di alettone la Safety Car non sarebbe entrata e quindi..

2 a Charles Leclerc. Dal giro perfetto al botto perfetto in 24 ore… Calma ragazzo, calma. Le gare non si vincono al primo giro. Un altro errore al via, come in Austria. Recidivo. Ascolti i consigli di Seb che una settimana fa glielo aveva detto con le buone.

1 a Valtteri Bottas. Si è salvato per un pelo in qualifica, ma poi in gara è stato devastato da baby Russell. Non ha senso tenerlo a bordo. Speriamo Toto se ne renda conto. Indifendibile.

0 alla Mercedes. La carlona del weekend e forse dell’anno… un pasticciaccio così non lo si vedeva da tempo. Pensate se lo avessero fatto in Ferrari che cosa avremmo detto.

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

5 commenti

  1. La pagella è del GP di Sakhir. Ma che c’azzecca Mick Schumacher? ancora non è in F1 ed è già celebrato come un pluricampione del mondo… mi sembra tanto l’inter: ad agosto è sempre la squadra in grado di vincere campionato e coppa, poi invece non vince nè l’uno nè l’altra. Destinato alla Haas non mi pare abbia davanti a se un rapido e fulgente cammino verso la vittoria del campionato del mondo! Con Leclerc sicuro pilota per i prossimi quattro anni e con Sainz che debutterà il prossimo anno, il suo approccio in ferrari non sarà così vicino!
    Ferrari driver accademy al top: si, ma in F2. Russel fà il botto in F1 ma questo non significa essere al top, vero?
    Direi che anche la Mercedes accademy non è male, no? Ci vuole un ricambio. Di sicuro se Russel alla prima volta che sale su questa macchina fà questi numeri (grandiosa la partenza anche nella parte sporca della pista), può solo migliorare. Lui ha un futuro garantito in Mercedes che ora ha solo da attendere di farlo debuttare con le nuove monoposto 2022 quando tutto sarà diverso. Bottas sà che il prossimo sarà l’ultimo anno e Hamilton sà che potrà godersi una meritata pensione quando deciderà di smettere. Non credo sia del tutto sbagliata la tattica in Mercedes: non avrebbe senso far debuttare oggi Russel su questa monoposto che fra due anni sarà diversa; non servirebbe comunque a farlo impratichire. Prima di oggi Russel comunque già “conosceva” la Mercedes di F1 per averla pilotata spesso al simulatore, per guidare una William che monta stesso motore e cambio. Gli era mancato salire sulla monoposto in pista: il battesimo l’ha avuto e spero possa gareggiare anche ad Abu Dabi

    Vergognoso Leclerc: sbaglia ed attribuisce sempre la colpa ad altri. Anche se non lo dice, è nervoso in questa squadra. Vuole recuperare posizioni al via che, piano piano poi, in gara, andrà a perdere. Non si buttano via i GP alla prima curva del primo giro. Una strigliata dovrebbe dargliela anche mr. bean8 ma ha altre gatte da pelare. Nel frattempo fa FIA lo penalizza di tre posizioni all’ultima gara della stagione… ridicolo. Già la ferrari si penalizza da sola.

    E se Russel potrà dare un futuro alla Mercedes scollegandola dal binomio con Hamilton, allora si vedranno anche i tifosi della Mercedes e non del pilota ed allora ferrari non sarà l’unica squadra a vantare tifosi.

    Infine un’ultima considerazione: la pista di ieri forse non è la migliore per giudicare le qualità tecniche di un pilota. Bottas l’ha definita la pista di Topolino. C’erano solo quattro frenate, per il resto si viaggiava quasi sempre al massimo. Molti sorpassi ma anche molti agevolati dall’utilizzo dell’ala mobile. Russel forse è stato favorito da tutto ciò e l’esordio è stato un pò meno complicato che su altri circuiti. Sicuramente da rivedere ma la prima impressione è sicuramente positiva.

    Una battuta: dopo le qualifiche Russel aveva elogiato la squadra Mercedes per l’attenzione che pone anche ai piccoli particolari. Mi sarebbe piaciuto sentire che giudizio ha ora dopo il macello che hanno fatto al pit-stop.
    C’è da dire anche una cosa che nessuno ha più tirato in ballo: nei due pit stop di vettel, i meccanici hanno impiegato più di 4.5 secondi; certo non è equiparabile con quanto accaduto in Mercedes ma anche da quelle parti non se la passano certo bene!

    1. Sarà ma Mick ha vinto in un weekend di F1 e merita di stare nelle pagelle… non so se diventerà un campione ma di certo oggi e’ un pilota che merita di stare in F1…
      In quanto alla Mercedes ci regali un anno Hamilton vs George per evitare la noia

  2. La pagella è del GP di Sakhir. Ma che c’azzecca Mick Schumacher? ancora non è in F1 ed è già celebrato come un pluricampione del mondo… mi sembra tanto l’inter: ad agosto è sempre la squadra in grado di vincere campionato e coppa, poi invece non vince nè l’uno nè l’altra. Destinato alla Haas non mi pare abbia davanti a se un rapido e fulgente cammino verso la vittoria del campionato del mondo! Con Leclerc sicuro pilota per i prossimi quattro anni e con Sainz che debutterà il prossimo anno, il suo approccio in ferrari non sarà così vicino!
    Ferrari driver accademy al top: si, ma in F2. Russel fà il botto in F1 ma questo non significa essere al top, vero?
    Direi che anche la Mercedes accademy non è male, no? Ci vuole un ricambio. Di sicuro se Russel alla prima volta che sale su questa macchina fà questi numeri, può solo migliorare. Non credo sia del tutto sbagliata la tattica in Mercedes: non avrebbe senso far debuttare oggi Russel su questa monoposto che fra due anni sarà diversa; non servirebbe comunque a farlo impratichire.

    Vergognoso Leclerc: sbaglia ed attribuisce sempre la colpa ad altri. Anche se non lo dice, è nervoso in questa squadra. Vuole recuperare posizioni al via che, piano piano poi, in gara, andrà a perdere. Non si buttano via i GP alla prima curva del primo giro. Una strigliata dovrebbe dargliela anche mr. bean8 ma ha altre gatte da pelare. Nel frattempo fa FIA lo penalizza di tre posizioni all’ultima gara della stagione… ridicolo. Già la ferrari si penalizza da sola.

    E se Russel potrà dare un futuro alla Mercedes scollegandola dal binomio con Hamilton, allora si vedranno anche i tifosi della Mercedes e non del pilota ed allora ferrari non sarà l’unica squadra a vantare tifosi.

    Infine un’ultima considerazione: la pista di ieri forse non è la migliore per giudicare le qualità tecniche di un pilota. Bottas l’ha definita la pista di Topolino. Russel forse è stato favorito da tutto ciò e l’esordio è stato un pò meno complicato che su altri circuiti.

    Dopo le qualifiche Russel aveva elogiato la squadra Mercedes per l’attenzione che pone anche ai piccoli particolari. Mi sarebbe piaciuto sentire che giudizio ha ora dopo il macello che hanno fatto al pit-stop.
    Comunque nei due pit stop di vettel, i meccanici hanno impiegato più di 4.5 secondi; certo non è equiparabile con quanto accaduto in Mercedes ma anche da quelle parti non se la passano certo bene!

  3. Buon giorno, a mio parere, la conferma di Bottas in Mercedes è caldeggiata da Hamilton, che preferisce avere al suo fianco un onesto 2º pilota, piuttosto che confrontarsi con un giovane rampante ed ambizioso, che potrebbe mettere in discussione la sua leadership all’interno del team. D’altronde, quando l’inglese iniziò in McLaren, avendo come compagno Alonso, sappiamo tutti come poi andò a finire nelle gerarchie interne alla squadra.

    1. Mah…. possibile

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.