Rassegna stampa dalla furia di Leclerc alle magie di Max e Russell

Bebe, la nostra ragazza magica, si prende le prime pagine e tanto spazio extra calcistico come è giusto che sia. Il flop Ferrari, le magie di Max e Russell, il botto di Norris finiscono un po’ compressi. Ma ecco la rassegna pre gran premio del Belgio.

“Una Williams-Mercedes dietro a una Red Bull-Honda: chi ha scommesso su questa accoppiata probabilmente oggi è milionario” scrive Formula Passion. Hamilton è alle loro spalle. Il Daily Mail esclama (nel senso che c’è proprio il punto esclamativo): “Come è potuto succedere”. Andrew Benson lo ha spiegato per la BBC. Russell ha fatto un giro finale con un approccio diverso da tutti gli altri, un giro che secondo Toto Wolff è stato rischioso ma intelligente.

“L’ultima sessione di qualifiche – racconta la BBC – è stata interrotta a causa dell’incidente a Lando Norris della McLaren. Quando è ripresa, c’era poco tempo a disposizione. La maggior parte delle squadre ha deciso di usarlo per fare un giro veloce, un giro lento per caricare la batteria e un ultimo tentativo. La Williams ha preso una strada diversa. Hanno mandato Russell in pista con gomme da bagnato per valutare le condizioni, mentre la maggior parte usava le intermedie più leggere. Russell si è fermato alla fine del primo giro, ne ha fatto uno di preparazione e poi in una sola possibilità il tutto o niente”.

Share Button
umberto zapelloni

Nel 1984 entro a il Giornale di Montanelli dove dal 1988 mi occupo essenzalmente di motori. Nel gennaio 2001 sono passato al Corriere della Sera dove poi sono diventato responsabile dello Sport e dei motori. Dal marzo 2006 all'aprile 2018 sono stato vicedirettore de La Gazzetta dello Sport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.